Sentieri e itinerari Valsesia - CAI


< torna indietro

 253 - 53 
Bocchetta del Croso


Alpe Toso - Bocchetta del Croso



Comune: Rassa



Codice catasto: 253


Partenza: Alpe Toso , a metri 1649
Arrivo: Bocchetta del Croso a metri 1940



Stato del sentiero: Percorribile regolarmente
Tempo di percorrenza: 50 minuti
Dislivello: 291 metri


Sentiero Bocchetta del Croso


Un tempo era l'itinerario maggiormente frequentato per raggiungere il Biellese dall'alta Val Sesia, in particolare per andare in pellegrinaggio al Santuario della Madonna Nera di Oropa; oltre la Bocchetta del Croso si scende nella Valle del Cervo a Montesinaro e a Piedicavallo.

L'Alpe Toso m 1649, è raggiungibile da Rassa 917 m, attraverso la Val Sorba lungo l'itinerario 251 (51) con un percorso di circa due ore. All'alpe è presente il Punto d'appoggio del CAI di Varallo, sempre aperto, ove è possibile pernottare.
Da qui si guada il torrente Sorba (il ponte è andato distrutto e in caso di forti piogge può susssitere qualche difficoltà) e si imbocca la mulattiera, dapprima incerta poi più evidente. All'inizio il percorso sale ripido lungo il pendio, poi effettua alcuni ampi tornanti fra i rododendri e le ontanelle per aggirare un tratto roccioso, infine sale alla Bocchetta del Croso m 1940, ampio colle fra la Punta Ruscàa m 2463 e la Punta Cascinaccia m 2112, fiancheggiato dai ruderi di un vecchio alpeggio (ore 0.50). Dal colle si può scendere a Piedicavallo, nella biellese Valle del Cervo.


Note:

Il percorso è segnalato.
È il percorso classico dall'alta Val Sesia verso il Biellese frequentato dai pellegrini diretti al Santuario di S.Giovanni d'Andorno e quello di Oropa.
Il colle è posto sulla via più semplice che dalla Valsesia permette di salire al Bo Biellese o Alto Bo 2556 m. Per raggiunger questa vetta occorre scendere per un tratto lungo il sentiero verso la Valle del Cervo, per appoggiare quindi a sinistra sul fianco della punta Ruscàa e raggiungere il sentiero normale biellese nei pressi dell'Alpe Giassit, da cui si guadagna la cresta e la vetta di questa bellissima e importante montagna.
La segnaletica presente sui sentieri mantiene in parte i vecchi numeri (es. 53) non ancora aggiornati secondo il recente Catasto regionale che prevede la numerazione con tre cifre (es. 253, ecc).


Consigli tecnici:


Il percorso non presenta difficoltà di rilievo, se non in caso di innevamento. Occorre attenzione nel guadare il torrente Sorba in caso di forti piogge.


Pubblicazioni:


Guida degli itinerari escursionistici della Valsesia CAI Varallo Vol 2 cart 4.
IGM foglio 30 III SO Piedicavallo.
IGC carta 9 Ivrea-Biella e dintorni. Guida dei Monti d’Italia - CAI-TCI – Alpi Biellesi e Valsesiane.


Traccia GPS: sentiero_253 - 53_catasto_253.zip
clicca per scaricare il file, formato standard GPX per navigatori GPS


Traccia KMZ: sentiero_253 (53)_catasto_253.kmz
clicca per scaricare il file, formato KMZ




Percorribile regolarmente
Tipologia: Escursionistico
Categoria: pascoli, pietraie
Difficoltà: E - Escursionisti
Periodo consigliato: Primavera-Estate-Autunno

Incrocia il sentiero: 251 - 51 - Rassa - Colle del Loo visualizza

Altri incroci e collegamenti:


I sentieri nei collegamenti segnalati con uno o più # o * non sono ancora disponibili.


Ultimo rilievo sentiero effettuato il: 14-08-2013

< torna indietro
< torna alla pagina sentieri

> scegli una ZONA
> visualizza TUTTI i sentieri inseriti nel sito

Attenzione: Leggi le note e condizioni d'uso per i sentieri online. Verificate sempre l'apertura dei rifugi indicati sul tragitto e le condizioni meteorologiche.

Vai alle pagine >>


CAI