Sentieri e itinerari Valsesia - CAI


< torna indietro

 202 (2) 
Corno Bianco dal Vallone del Rissuolo


Ca' di Janzo - Rifugio Carestia - Laghi del Rissuolo - Corno Bianco



Comune: Riva Valdobbia



Codice catasto: 202


Partenza: Ca' di Janzo, bivio sull'itinerario 201, a metri 1400
Arrivo: Corno Bianco a metri 3320



Stato del sentiero: Percorribile regolarmente
Tempo di percorrenza: 6 ore
Dislivello: 1920 metri


Sentiero Corno Bianco dal Vallone del Rissuolo


È la via normale e quindi il percorso più semplice per la salita al Corno Bianco, una delle più importanti vette della Valsesia. Va però precisato che oltre il Lago Nero si richiedono capacità alpinistiche di base.

Per raggiungere l'inizio dell'itinerario, da Riva Valdobbia occorre prendere la strada della Val Vogna fino a Ca' di Janzo,1354m. Qui si parcheggia o si prosegue su strada asfaltata (traffico veicolare limitato nel periodo estivo) fino alla frazione Sant'Antonio,1380m, dove si trova il Rifugio Valle Vogna di fronte a una graziosa chiesetta. A piedi si procede su sterrata (itinerario 201) fino al bivio a quota 1400m circa, dove ha inizio il percorso (ore 0.45 da Ca' di Janzo, con circa 50 metri di dislivello).

Qui si sale a destra per sentiero tra radi larici, si attraversa lo stretto canalone del rio Cambiaveto che scende dal Vallone delle Pisse, si lascia a destra l'itinerario 211 per il Vallone del Forno e si raggiunge la frazione Piane,1494m (ore 0.15). Si attraversa il pascolo e si affronta l'erta salita a stretti tornanti che porta all'Alpe Spinale, 1904m (ore 1-1.15). Con un altro strappo in terreno più aperto e panoramico si raggiunge il Rifugio all'Alpe Pile, 2201m (ore 0.45-2), situato su di un dosso. Qui arriva da destra l'Alta Via Tullio Vidoni (AVTV) che con largo e impegnativo percorso effettua il tour del Corno Bianco.

Il Rifugio, inaugurato nel 1995, custodito in estate, dispone di una sala bar-ristorante, 24 posti letto, servizi e docce comuni con acqua calda, illuminazione elettrica da pannelli fotovoltaici. In inverno, un locale da 4 posti è accessibile da una botola antistante la porta di ingresso estiva. E' intitolato all'abate Antonio Carestia (1825-1908), profondo conoscitore della flora alpina e scopritore di numerose specie botaniche.

Il sentiero corre alto sul fianco della montagna lungo il tracciato che era un tempo un canaletto irriguo, con bella vista sulla cascata del Rissuolo, sull'Ospizio Sottile e sulla sottostante Alpe Larecchio da dove sale il nuovo sentiero 201d. Lasciando in basso i pochi ruderi dell'Alpe Pile Vecchie, 2173m, si valica un torrentello nella pietraia e si giunge all'ex Punto d'Appoggio dell'Alpe Rissuolo, 2264m, ora ristrutturato da privati. Si entra nel vallone omonimo superando la cascata e fiancheggiando il torrente per raggiungere in breve il Lago Bianco, 2333m (ore 0.30-2.30). Lo si contorna superando uno sperone roccioso, si prosegue su pietraia e si valica il ruscello immissario. Giunti in fondo alla conca si lascia a sinistra l'itinerario 202a del Passo dell'Alpetto e si affronta il ripido pendio di prati e lastroni che porta al ripiano superiore dove è incastonato il cupo Lago Nero,2672m (ore 1-3.30). Si lascia a sinistra il bivio 202b con le sue diramazioni 202d e 202c, si valica l'emissario e per tracce di sentiero sulla larga fascia di detriti di falda ci si dirige a nord verso una nera parete alla cui base, lungo un canaletto, è posto il Passo d'Artemisia, 2837m. Alcune catene fisse e opportuni appigli permettono il superamento di questo aereo ed emozionante passaggio. È in progetto il rifacimento delle attrezzature per facilitare l'ascesa. Si risale su tracce il sovrastante canalone e circa alla metà ci si porta a sinistra in un canalone parallelo che conduce ad un intaglio sulla cresta dove ci si collega al prolungamento dell'itinerario 203a proveniente dai Laghi Tailly e al 211 che sale dal Vallone del Forno (attualmente non segnalati). Anche in questo tratto è in progetto il posizionamento di cavi metallici. Seguendo la cresta sud-est, con percorso su roccette esposte, si sale alla vetta del Corno Bianco, 3320m (ore 2.30-6), segnale trigonometrico I.G.M. (latitudine 45° 49' 10" - longitudine 5°33'5" all'oriente del meridiano di Parigi).
Dalla vetta il panorama è grandioso sulla cerchia alpina, sulla pianura e soprattutto sul versante meridionale del Monte Rosa. Benché la salita presenti difficoltà oggettive e un lungo percorso, questa montagna è molto frequentata; la grande varietà di paesaggi, i laghi, il panorama ripagano ampiamente la fatica.


Note:

La segnaletica presente sui sentieri mantiene in parte i vecchi numeri (es. 2) non ancora aggiornati secondo il recente Catasto regionale che prevede numeri con tre cifre (es. 202, ecc).
Il percorso è segnalato, ma nella parte alta la segnaletica è datata.


Consigli tecnici:


Nella parte bassa il sentiero non presenta difficoltà, però oltre il Lago Nero il percorso è alpinistico. Il Passo dell'Artemisia, pur facilitato da alcune catene, richiede assoluta assenza di vertigini e discreta dimestichezza con la roccia, come pure il successivo percorso nei canaloni e lungo la cresta.


Pubblicazioni:


Guida “ALTA VALSESIA” Cai Varallo-Geo4Map.
Carta escursionistica Valsesia N.4-quadrante Nord Ovest-Geo4Map CAI Varallo
Carta escursionistica Valsesia N.1-quadrante Sud Ovest Geo4Map -CAI Varallo
IGM foglio 29 II NE Corno Bianco.
IGC Carta 5 Cervino e Monte Rosa- Carta 10 Monte Rosa, Alagna e Macugnaga.
Guida dei Monti d'Italia CAI - TCI Monte Rosa. Gino Buscaini.
Valsesia e Monte Rosa Guida alpinistica artistica storica. L.Ravelli
Guida dei Monti d'Italia CAI - TCI Monte Rosa S.Saglio-F.Boffa


Traccia GPS: sentiero_202-2_catasto_202.zip
clicca per scaricare il file, formato standard GPX per navigatori GPS


Traccia KMZ: sentiero_202-2_catasto_202.kmz
clicca per scaricare il file, formato KMZ



mappa cartinaCorno Bianco dal Vallone del Rissuolo

La mappa e le immagine fornite sono indicative.




Percorribile regolarmente
Categoria: pascoli, pietraie
Difficoltà: A - Alpinistico
Periodo consigliato: estate-autunno

Incrocia il sentiero: 202a (2a) - Passo dell' Alpetto visualizza
Incrocia il sentiero: 202b (2b) - Passo del Rissuolo /*** visualizza
Incrocia il sentiero: 202c (2c) - Lago Verde visualizza
Incrocia il sentiero: 202d (2d) - Passo dell'Alpetto - Lago Nero visualizza
Si collega con il sentiero:: 201 - 1 - Colle Valdobbia - Ospizio Sottile visualizza
Si collega con il sentiero:: 203a (3a) - Alagna - Bocchetta di Puio - Corno Bianco
visualizza
Si collega con il sentiero:: 211 11 - Corno Bianco dal Vallone del Forno
visualizza

Altri incroci e collegamenti:


I sentieri nei collegamenti segnalati con uno o più # o * non sono ancora disponibili.
Il percorso incrocia l'Alta Via Tullio Vidoni nei pressi del Rifugio Carestia e prosegue con questo itinerario fino al Lago Nero, dove l'Alta via segue poi il sentiero 202B.
Nei pressi della frazione Piane incrocia la parte alta del Sentiero dell'Arte della Val Vogna.


Ultimo rilievo sentiero effettuato il: 07-08-2014

< torna indietro
< torna alla pagina sentieri

> scegli una ZONA
> visualizza TUTTI i sentieri inseriti nel sito

Attenzione: Leggi le note e condizioni d'uso per i sentieri online. Verificate sempre l'apertura dei rifugi indicati sul tragitto e le condizioni meteorologiche.

Vai alle pagine >>


CAI