Sentieri e itinerari Valsesia - CAI


< torna indietro

 620 
Massa del Turlo


Barattina di Varallo - Massa del Turlo



Comune: Varallo



Codice catasto: 620


Partenza: Frazione Barattina di Varallo, a metri 505
Arrivo: Massa del Turlo a metri 1959



Stato del sentiero: Percorribile regolarmente
Tempo di percorrenza: 4 ore
Dislivello: 1454 metri


Sentiero Massa del Turlo


Si tratta della via più seguita per la salita a questa montagna. L'itinerario è notevolmente lungo e di solito si effettua con partenza dall'Alpe Piane utilizzando unicamente la parte alpestre e abbreviando notevolmente il percorso. La parte iniziale, da Barattina all'Alpe Piane, si svolge su di una bella mulattiera, ma può essere considerato un itinerario a sè in quanto l'Alpe Piane è raggiungibile con l'auto per buona parte dell'anno e comunque la carrozzabile è normalmente sempre aperta fino alle frazioni alte di Cervarolo.

Da Barattina m 505, frazione di Varallo situata lungo la carrozzabile della Val Mastallone, si prende a destra verso un piccolo piazzale (posteggio), si attraversa in piano un tratto di campagna e si raggiunge il vecchio ponte sul Mastallone. Varcato il torrente si tralascia il sentiero verso destra, si sale a sinistra a raggiungere e ad attraversare la strada di Cervarolo, quindi si prosegue su bella mulattiera che dopo un lungo tratto interseca ancora più volte la strada tagliandone i tornanti. Superata una cappella con relativo parco della rimembranza, lasciando a sinistra il sentiero per la frazione Prati, si entra nell'abitato di Villa Inferiore m 707 (ore 0.30), il primo e principale gruppo di case di Cervarolo. Si attraversa in piano il paese lungo la vecchia via principale, poco a monte della nuova strada. Ad un bivio si prende a sinistra l'indicazione per Villa Superiore m 865 e la si raggiunge dopo essere ritornati sulla carrozzabile. Ancora si entra tra le case della frazione e su mulattiera, toccando di tanto in tanto la strada, si raggiungono le Frazioni Solivo m 884 e successivamente Volta (ore 0.45-1.15). Si entra quindi nel bosco incontrando la Cappella di Rogo, tagliando ancora una volta la strada prima di arrivare nei pressi del suo termine all'Alpe Piane m 1222 (ore 1-2.15). Qui si prende il sentiero che sale alla chiesetta, passa a monte del Rifugio Camosci, attraversa l'ampio alpeggio e superando un tratto di bosco di faggi raggiunge la Località Vaneccio m 1287 (ore 0.20-2.35), dove arriva l'itinerario 621 proveniente dalla Valle Sabbiola. Si prosegue lungo la larga dorsale, mentre il bosco gradualmente si dirada e si perviene alla Bocchetta Schillottàa m 1350, caratterizzata da alcuni affossamenti (ore 0.10-2.45). Si taglia in diagonale un tatto di cresta rocciosa sul versante ovest e riguadagnata la dorsale si raggiunge la Cima Ventolaro m 1619 (ore 0.30-3.15). Si continua lungo la cresta superando prima un'anticima, poi la Bocchetta del Sonato m 1900 e si guadagna la cima della Massa del Turlo o Giandolino m 1959 (ore 0.45-4) su cui è eretta un'alta croce in ferro. Dalla cima si gode un amplissimo panorama su buona parte della cerchia alpina, sui laghi lombardi e su un gran numero di paesi della val Strona e della Valsesia.
Dalla cresta Sud-Est sale l'itinerario 625 da Camasco, nonchè i percorsi provenienti dalla Valle Strona (Sambughetto) e dal Cusio. Poco sotto la cima, nei pressi della Bocchetta del Sonato, una traccia conduce alla cresta Nord-Ovest seguendo la quale con una lunga e impegnativa traversata si può arrivare alla Cima del Monte Capio, con un percorso di ampio respiro e di grande interesse, che presenta caratteristiche di facile alpinismo.


Note:

Il sentiero è attualmente segnalato.
Questo itinerario iniziava un tempo da Varallo, presso il Ponte del Buzzo, ma nel tratto iniziale è interrotto dalla mancanza dei ponti sui torrenti Nono e Bagnola e pertanto è stato fatto cominciare dalla Frazione Barattina.


Consigli tecnici:


Il percorso non presenta difficoltà di rilievo. La parte bassa è una bella mulattiera di collegamento agli alpeggi, la parte alta un ottimo itinerario escursionistico, frequentato anche in inverno, ma da affrontare con cautela in caso di innevamento.


Pubblicazioni:


Carta escursionistica VALSESIA CAI Varallo-Geo4map - quadro Nord-Est.
IGM Foglio 30 I SO Sabbia.
IGC carta 10 Monte Rosa, Alagna e Macugnaga.
Kompass Carta Varallo, Verbania, Lago d’Orta.
Guida dei Monti d’Italia - CAI-TCI – Alpi Biellesi e Valsesiane.


Link: http://www.caivarallo.it/rifugi_cai_varallo/rifugio_camosci.php
il collegamento si apre in una nuova finestra

La Capanna Sociale è una spaziosa costruzione, custodita a turno di volontariato dagli iscritti al Gruppo Camosci, nei giorni festivi con servizio di accoglienza per i soci stessi.


Traccia GPS: sentiero_620_catasto_620.zip
clicca per scaricare il file, formato standard GPX per navigatori GPS


Traccia KMZ: sentiero_620_catasto_620.kmz
clicca per scaricare il file, formato KMZ




Percorribile regolarmente
Tipologia: Escursionistico
Categoria: Prati, pascoli, tratti boschivi
Difficoltà: E - Escursionisti
Periodo consigliato: Sempre, tranne inverno / neve

Incrocia il sentiero: 621 - Sella Vaneccio dal Ponte del Baulei visualizza
Si collega con il sentiero:: 625 - Massa del Turlo visualizza

Altri incroci e collegamenti:


I sentieri nei collegamenti segnalati con uno o più # o * non sono ancora disponibili.


Ultimo rilievo sentiero effettuato il: 28-12-2014

< torna indietro
< torna alla pagina sentieri

> scegli una ZONA
> visualizza TUTTI i sentieri inseriti nel sito

Attenzione: Leggi le note e condizioni d'uso per i sentieri online. Verificate sempre l'apertura dei rifugi indicati sul tragitto e le condizioni meteorologiche.

Vai alle pagine >>


CAI