Sentieri e itinerari Valsesia - CAI


< torna indietro

 251A - 51A 
Colma del Giurà


Alpe Sorba - Alpe Concrenno per Colma del Giurà



Comune: Rassa



Codice catasto: 251A


Partenza: Alpe Sorba , a metri 1093
Arrivo: Alpe Concrenno a metri 1280



Stato del sentiero: parzialmente percorribile
Tempo di percorrenza: 3 ore e 30 minuti
Dislivello: 0 metri


Sentiero Colma del Giurà


Itinerario che permette di valicare il costone dividente la Val Sorba dalla Val Gronda, collegando nel contempo i diversi alpeggi dei due versanti. Dalla Colma del Giurà si ha una bella vista sulle due valli. È consigliabile percorrere l'itinerario dalla Val Sorba verso la Val Gronda nel senso descritto qui di seguito.

L'Alpe Campello m 1093 si raggiunge da Rassa m 917, sulla strada della Val Sorba, parzialmente fruibile dal traffico privato, itinerario 251 (51) con circa 20 minuti di cammino e un dislivello di 134 metri.
L'Alpe Concrenno m 1280, è invece situato in Val Gronda e si raggiunge, ancora da Rassa, lungo il sentiero 261 (61) con un dislivello di m 363 e circa un'ora e mezza di cammino (la strada fino alla Cappella dei Riveit è a traffico limitato).

Dall'Alpe Campello m 1093 Si lascia l'itinerario 251 (51) e si devia a destra sul sentiero che si snoda in salita, tra i sassi, supera un boschetto di betulle e attraversa la pista. Subito dopo aver guadato il ruscello, inizia la lunga serie di tornanti tra i faggi, che portano all'Alpe Taragn m 1310 (ore 0.30). Poco dopo il sentiero segue per pochi metri una cengia erbosa tagliata nella roccia, poi ancora per tornanti giunge all'Alpe Colora m 1464 (ore 0.20-0.50), costruito su di un ripiano erboso sospeso fra ripide pareti rocciose. Si oltrepassa il muretto in pietra che delimita il prato e si scende al ripiano sottostante. Attraversandolo in piano e volgendo a destra, si imbocca la traccia fra gli alberi. Guadato il ruscello, dove si consiglia di rifornirsi d'acqua, si attraversa in diagonale e poi, con brevi tornanti, si perviene all'Alpe Giurà m 1587 (ore 0.30-1.20). Qui il sentiero scompare e si prosegue su una traccia a tratti poco visibile, che si inerpica sulle roccette soprastanti l'alpeggio, per arrivare all'unica casera dell'Alpe Giacc m 1665 (ore 0.20-1.40). Si raggiunge un canale erboso sulla sinistra che porta brevemente al ripido prato, attraverso il quale in diagonale si raggiunge la Colma del Giurà m 1852 (ore 0.30-2.10) e l'adiacente l'Alpe Colma del Giurà con le numerose casere ormai distrutte. Questo valico è posto fra il Cimaron della Piana m 2044 e il Cimaron dei Giurà m 1928.
Si scende sul versante della Vai Gronda, percorrendo una traccia fra gli arbusti ed i rododendri. Oltrepassato il ruscello, spesso asciutto, si svolta a sinistra, scendendo poi fra detriti e grossi massi all'Alpe Sulla Piana m 1651 (ore 0.40-2.50) posizionato su di un ampio pascolo. Si lascia a sinistra il sentiero per l'Alpe Abrogiore non più segnalato e abbandonato. Si scende invece su buon sentiero nei prati intercalati da arbusti, si lascia a sinistra il bivio non più segnalato per l'Alpe Goreto e svoltando a sinistra con pochi tornanti nel fitto bosco di conifere (larici e abeti) si scende al Torrente Gronda che occorre guadare al meglio poichè il ponte in ferro è andato distrutto negli scorsi anni. In breve si raggiunge l'Alpe Concrenno m 1280 (ore 0.40-3.30) sull'itinerario 261 (61) della Val Gronda.
Si tratta di una traversata che, effettuata in questo senso di marcia, prevede un dislivello in salita di m 759, in discesa di m 572. È stata descritta nel senso di marcia più facile, ma occorre tener presente l'eventuale difficoltà nel superare il Torrente Gronda. Inoltre bisogna considerare anche i tempi relativi al raggiungimento dei punti di partenza.


Note:

Il sentiero è attualmente segnalato.
La segnaletica presente sui sentieri mantiene in parte i vecchi numeri (es. 51) non ancora aggiornati secondo il recente Catasto regionale che prevede la numerazione con tre cifre (es. 251, ecc).


Consigli tecnici:


Il percorso nella parte di salita in Val Sorba è molto ripido e richiede attenzione. Nella discesa all'Alpe Piana si attraversa una fascia di rododendri molto fitta. Infine il ponte sul Gronda prima dell'Alpe Concrenno non esiste più. Occorre informarsi sulla possibilità di guado prima di scendere fino al torrente, difficile e pericoloso da attraversare in caso di piogge o disgelo.


Pubblicazioni:


Carta escursionistica VALSESIA CAI Varallo-Geo4map - quadro Nord-Est.
Guida degli itinerari escursionistici della Valsesia CAI Varallo Vol. 2 carta 4.
IGM foglio 30 III NO Campertogno.
IGC carta 9 Ivrea-Biella e dintorni.
Guida dei Monti d’Italia - CAI-TCI – Alpi Biellesi e Valsesiane.


Traccia GPS: sentiero_251A_catasto_251A.zip
clicca per scaricare il file, formato standard GPX per navigatori GPS


Traccia KMZ: sentiero_251A_catasto_251A.kmz
clicca per scaricare il file, formato KMZ




parzialmente percorribile
Tipologia: Escursionistico
Categoria: Prati, pascoli, tratti boschivi
Difficoltà: EE - Escursionisti Esperti
Periodo consigliato: Primavera-Estate-Autunno

Si collega con il sentiero:: 251 - 51 - Rassa - Colle del Loo visualizza
Si collega con il sentiero:: 261-61 - Rassa - Colle del Laghetto
visualizza

Altri incroci e collegamenti:


I sentieri nei collegamenti segnalati con uno o più # o * non sono ancora disponibili.


Ultimo rilievo sentiero effettuato il: 18-10-2011

< torna indietro
< torna alla pagina sentieri

> scegli una ZONA
> visualizza TUTTI i sentieri inseriti nel sito

Attenzione: Leggi le note e condizioni d'uso per i sentieri online. Verificate sempre l'apertura dei rifugi indicati sul tragitto e le condizioni meteorologiche.

Vai alle pagine >>


CAI