Sentieri e itinerari Valsesia - CAI


< torna indietro

 236 - 36 
Cima d' Ometto


Pila - Alpe di Mera - Cima d'Ometto



Comune: Pila



Codice catasto: 236


Partenza: Pila - Ponte sul Torrente Boscaiolo, a metri 700
Arrivo: Cima d'Ometto a metri 1912



Stato del sentiero: Percorribile regolarmente
Tempo di percorrenza: 3 ore e 30 minuti
Dislivello: 1212 metri


Sentiero Cima d' Ometto


Era il percorso principale per salire da Pila a Mera e segue in parte la bella e comoda mulattiera che si sviluppa ad est del torrente Boscaiolo, ora intersecata dalla pista di sci. Molteplici sono gli scorci paesaggistici che il percorso presenta, in particolare dalla conca di Mera e dalla Cima d'Ometto.

L'itinerario inizia di fronte al largo posteggio, nelle vicinanze del ponte sul Sesia, sulla strada della sponda destra o delle seggiovie, tra Scopello e Pila. Nei pressi ha inizio l'itinerario alternativo n 237 (37). Una buona mulattiera attraversa dapprima prati e boschi, contorna l'Alpe della Rivaccia e poco prima di passare un ruscelletto, in vista del serbatoio dell'acqua potabile, lascia a sinistra una diramazione non segnalata. Salendo in mezzo ai faggi, si superano i casolari cadenti dell'Alpe Pianello m 900, dove fa spicco una cappella, e si perviene alle baite dell'Alpe Dughere di Sopra m 950 su una delle quali vi è un discreto affresco. Lasciato questo alpeggio abbandonato, la mulattiera si affianca alla pista di sci che segue per due tratti, poi continua nel bosco. A quota 1190 lascia a sinistra il bivio 236a (36a) per Scopello e sottopassa la stazione a valle della sciovia del Pian Rastò m 1230, per continuare al margine del pascolo dell'alpe. Quasi subito si guada il rio Pianaccia, si risale il versante opposto per passare a valle dell'alpe che dà il nome al ruscello. Si attraversa poi in diagonale il prato dell'Alpe Ruscàa di qua m 1350 e la successiva faggeta per toccare l'Alpe Ciotto di Sopra m 1385. Ora il sentiero sale in direzione sud, supera un piccolo avvallamento, piega ad est, entra nei pascoli dell'Alpe di Mera e punta in direzione della chiesetta-oratorio della Madonna della Neve m 1503 (ore 2,30), dove incontra l'itinerario 233a (33a).
Dall'oratorio si piega a sud-ovest, si passa poco sotto una parte dei condomini di Mera e si giunge al pianoro del Campo dove sfiora il piccolo laghetto e dove si incontra l'itinerario 237 (37). Da qui si continua in moderata salita attraverso l'ampia conca, passando sotto alcuni impianti di sciovie, si accosta la sorgente di Pian d'Asnin m 1655, fiancheggiato da cespugli di rododendri, e si raggiunge la Colma dei Lavaggi m 1751 (ore 0,30-3). A questa depressione fanno capo gli itinerari 235a e 248 (35a e 48). Il percorso ora segue il filo della cresta che si verticalizza e con opportune svolte raggiunge la Cima d'Ometto m 1912 (ore 0,30-3,30). Una piramide quadrangolare fatta con pietre, su cui svetta una croce di ferro, dà il nome alla cima. A qualche metro dalla sua base vi è una specie di dolmen. Da questa cima si dipartono tre dorsali, la nord che divide la conca di Mera da quella di Meggiana, la est e la ovest che fanno da spartiacque fra le valli del Sesia e della Dolca.


Note:

Questo itinerario si può suddividere in due tratte: la prima si svolge su mulattiera nel bosco,alternata a tratti di pista fino a sbucare sugli ampi alpeggi di Mera, dove la vista si allarga; continua poi nella conca di Mera fino a raggiungere la dorsale che sale alla Cima d'Ometto.
Seguendo la cresta verso Nord-ovest si può facilmente arrivare al colle della Crocetta m 1800, superando la modesta cima del Palone della Crocetta.
La segnaletica presente sui sentieri mantiene in parte i vecchi numeri (es. 36) non ancora aggiornati secondo il recente Catasto regionale che prevede la numerazione con tre cifre (es. 236, ecc).


Consigli tecnici:


Lungo ma semplice itinerario che non presenta difficoltà se non in caso di innevamento.


Pubblicazioni:


Guida degli itinerari escursionistici della Valsesia vol 2 Foglio 4.
Alpi Biellesi e Valsesiane CAI Touring.
IGM Foglio 30 III NE Scopa - Foglio 30 III SE Coggiola - Foglio 30 III SW Piedicavallo.
IGC Carta n. 9 Ivrea-Biella e dintorni.
Alpi Biellesi e Valsesiane CAI-TCI


Traccia GPS: sentiero_236 (36)_catasto_236.zip
clicca per scaricare il file, formato standard GPX per navigatori GPS


Traccia KMZ: sentiero_236 (36)_catasto_236.kmz
clicca per scaricare il file, formato KMZ




Percorribile regolarmente
Tipologia: Escursionistico
Categoria: Prati, pascoli, tratti boschivi
Difficoltà: E - Escursionisti
Periodo consigliato: Primavera-Estate-Autunno

Incrocia il sentiero: 236A - 36A - Scopello - sentiero 236 per Mera visualizza
Incrocia il sentiero: 233A - 33 A - Alpi di Mera visualizza
Si collega con il sentiero:: 237-37 - Alpe di Mera visualizza

Altri incroci e collegamenti:


I sentieri nei collegamenti segnalati con uno o più # o * non sono ancora disponibili.


Ultimo rilievo sentiero effettuato il: 04-06-2013

< torna indietro
< torna alla pagina sentieri

> scegli una ZONA
> visualizza TUTTI i sentieri inseriti nel sito

Attenzione: Leggi le note e condizioni d'uso per i sentieri online. Verificate sempre l'apertura dei rifugi indicati sul tragitto e le condizioni meteorologiche.

Vai alle pagine >>


CAI