Sentieri e itinerari Valsesia - CAI


< torna indietro

 621 
Sella Vaneccio dal Ponte del Baulei


Ponte del Baulei (Sabbia) - Sella Vaneccio (sentiero 620)



Comune: Sabbia



Codice catasto: 621


Partenza: Ponte del Baulei , a metri 715
Arrivo: Sella Vaneccio a metri 1295



Stato del sentiero: Percorribile regolarmente
Tempo di percorrenza: 1 ore e 40 minuti
Dislivello: 580 metri


Sentiero  Sella Vaneccio dal Ponte del Baulei


Questo percorso è la via normale alla Massa del Turlo dalla Valle di Sabbia.

Dalla strada carrozzabile che si inoltra nella Val Sabbiola, oltrepassata la frazione Crosi 668 m e lasciandosi a destra Molindelina 695 m, si stacca sulla destra la mulattiera del nostro itinerario in corrispondenza del Ponte del Baulei. Oltrepassato il torrente Sabbiola ci si inerpica sul fianco della montagna, attraverso un bel bosco di castagni e roveri. Raggiunta una cappelletta posta alla destra, si incontra il bivio con la mulattiera per la frazione Salaro che prosegue a sinistra. In breve si passano prima Canepale m 850 e poi Massera m 879 (30 min.). Dall'ultima casa in alto a destra della frazione, il sentiero si sostituisce alla mulattiera e prosegue sulla sponda idrografica destra di un piccolo corso d'acqua che accompagna per circa 200 m, all'interno di una bella faggeta, per deviare poi bruscamente a sinistra. Si passa nel mezzo di alcune baite tutte in rovina e ormai sepolte dalla vegetazione, ci si inoltra quindi in un avvallamento percorso da un ruscello, attraversandolo nei pressi di un serbatoio in cemento di un acquedotto. Ancora alcuni tornanti nel bosco e il sentiero si porta all'Alpe Casarole m1164 (ore 0.40-1.10). Anche quest'alpe è in stato di avanzato degrado col pascolo abbandonato e ormai preda di felci aquiline e altre piante pioniere. Il sentiero entra nuovamente nella faggeta alle spalle della baita più a monte uscendone definitivamente alla Sella Vaneccio, m 1297, depressione aperta sulla cresta spartiacque Sabbiola-Bagnola tra la Colma del Manuccio 1332 m e la Bocchetta Schilottàa più in alto.
Ci si innesta qui sull'itinerario 620 che dall'Alpe Piane di Cervarolo 1222 m sale alla Massa dei Turlo 1959 m. La prima località si può raggiungere in discesa in 10 minuti, la seconda in salita in ore 1.30.


Note:

Il sentiero è attualmente segnalato. Questo precorso viene talvolta utilizzato per completare l'anello del percorso Massa del Turlo-Capio, senza spostare l'auto tra l'Alpe Piane di Cervarolo e il Ponte dell Giumenta in Val Sabbiola. Questo percorso, idoneo a escursionisti esperti, in questo caso diventa molto lungo e fisicamente impegnativo.


Consigli tecnici:


Il sentiero non presenta difficoltà particolari, tuttavia attraversa tratti di bosco e pascolo abbandonato con vegetazione invadente.


Pubblicazioni:


Carta escursionistica VALSESIA CAI Varallo-Geo4map - quadro Nord-Est. Guida degli itinerari escursionistici della Valsesia CAI Varallo Vol. 4 carta 3. IGM foglio 30 I SO Sabbia. IGC carta 10 Monte Rosa, Alagna e Macugnaga. Kompass Carta Varallo, Verbania, Lago d’Orta. Guida dei Monti d’Italia - CAI-TCI – Alpi Biellesi e Valsesiane.


Traccia GPS: sentiero_621_catasto_621.zip
clicca per scaricare il file, formato standard GPX per navigatori GPS


Traccia KMZ: sentiero_621_catasto_621.kmz
clicca per scaricare il file, formato KMZ



mappa cartina Sella Vaneccio dal Ponte del Baulei

La mappa e le immagine fornite sono indicative.




Percorribile regolarmente
Tipologia: Escursionistico
Categoria: Prati, pascoli, tratti boschivi
Difficoltà: E - Escursionisti
Periodo consigliato: Primavera-Estate-Autunno

Si collega con il sentiero:: 620 - Massa del Turlo visualizza

Altri incroci e collegamenti:


I sentieri nei collegamenti segnalati con uno o più # o * non sono ancora disponibili.


Ultimo rilievo sentiero effettuato il: 16-05-2012

< torna indietro
< torna alla pagina sentieri

> scegli una ZONA
> visualizza TUTTI i sentieri inseriti nel sito

Attenzione: Leggi le note e condizioni d'uso per i sentieri online. Verificate sempre l'apertura dei rifugi indicati sul tragitto e le condizioni meteorologiche.

Vai alle pagine >>


CAI