Sentieri e itinerari Valsesia - CAI


< torna indietro

 624 
Lago di Sant'Agostino


Itinerario naturalistico del Lago di Sant'Agostino, da Quarona a Roccapietra



Comune: Quarona



Codice catasto: 624


Partenza: Quarona , a metri 406
Arrivo: Roccapietra a metri 440



Stato del sentiero: Percorribile regolarmente
Tempo di percorrenza: 2 ore e 15 minuti
Dislivello: 104 metri


Sentiero Lago di Sant'Agostino


E' un itinerario di grande interesse scientifico-naturalistico che con una breve digressione può offrire spunti di carattere storico per la presenza dei pochi ruderi dell'antico "Castello d'Arian".

Si parte da Quarona, 406m, dalla Cappelletta della Beata Panacea posta in via Lanzio all'inizio degli itinerari 733 e 732. Si piega a sinistra con un tratto in comune con quest'ultimo, si costeggia il Prato della Valle e si raggiunge la strada che si inoltra nella valle "fossile" tra il Monte Tucri e i rilievi dei Poggi Roncacci-Pianale. A sinistra è la palestra di roccia "Falesia del Laghetto".
Si lascia sulla sinistra la Cascina Barone e sulla destra l'itinerario 732 del Monte Tucri, per raggiungere il fondo della valletta, ove c'è la risorgiva inferiore delle acque del lago. Si sale un'erta pietraia e si entra in una stretta forra "Bunda Tuppa" (valle buia). Quasi a sbarrare la via c'è un grosso masso detto "Sass dij Strij e d'Ava Corna" (sasso delle streghe e acqua che sgorga dal masso), sotto il quale esce la risorgiva superiore del lago, le cui acque repentinamente di nuovo scompaiono. Si attraversa la "Bunda" a mezzacosta sui macereti e si raggiunge l'insellatura, nei pressi dell'emissario sotterraneo, a sud del Lago di Sant'Agostino, conosciuto comunemente come "Lago dei rospi", 492m (ore 1.30). Qui parte a sinistra l'itinerario 624a che sulla sponda ovest sale al Castello d'Arian e scende successivamente all'estremità opposta del lago.
Il lago, lungo 300m, largo 50, profondo dai 3 ai 5m, è contornato da pietraie ed è caratteristico per il raduno e l’accoppiamento dei rospi nelle settimane precedenti la Pasqua. Privo di emissario di superficie, nei periodi di siccità si divide in due, mentre in caso di forti piogge tende a debordare.
Si fiancheggia a destra lo specchio d'acqua prima su una pietraia, poi nel bosco. Superato il lago, si ritrova il 624a, si attraversa la conca successiva (torbiera) passando accanto al "Sas dla baceia" e varcando per una breccia il muraglione di una vecchia strada (che pare fosse adibita al trasporto di blocchi di granito che si estraevano nei pressi) si raggiunge la Cappella di Sant'Agostino, 510m, dove è stata allestita un'area pic-nic e si incontra l'itinerario 736 per Cavaglia e il Monte Carrue.
Con un tratto in comune con questo percorso si scende seguendo la bella mulattiera selciata, sbucando a Roccapietra, 440m, sulla strada che fiancheggia il lato est dell'abitato (ore 0.45-2.15).




Consigli tecnici:


L'itinerario non presenta di norma difficoltà particolari. In alcuni tratti della Bunda Tuppa e sul fianco del lago il sentiero è disagevole e richiede attenzione.
Attenzione alle vipere nelle pietraie intorno al lago.


Pubblicazioni:


Guida "VALSESIA orientale" CAI Varallo-Geo4Map.
Carta escursionistica VALSESIA CAI Varallo-Geo4map - Quadrante Sud-Est 2.
IGM Foglio 30 II NO Varallo.
Guida dei Monti d'italia CAI-TCI - Alpi Biellesi e Valsesiane.
Kompass Carta Varallo, Verbania, Lago d’Orta.


Traccia GPS: sentiero_624_catasto_624.zip
clicca per scaricare il file, formato standard GPX per navigatori GPS


Traccia KMZ: sentiero_624_catasto_624.kmz
clicca per scaricare il file, formato KMZ




Percorribile regolarmente
Tipologia: Escursionistico
Categoria: pascoli, pietraie
Difficoltà: E - Escursionisti
Periodo consigliato: Tutto l' anno

Incrocia il sentiero: 624a - Lago di Sant' Agostino - Castello d'Arian visualizza
Incrocia il sentiero: 736 - Monte Carrue visualizza
Si collega con il sentiero:: 732 - Monte Tucri per il versante Nord visualizza
Si collega con il sentiero:: 733 - Monte Tucri
visualizza

Ultimo rilievo sentiero effettuato il: 21-03-2015

< torna indietro
< torna alla pagina sentieri

> scegli una ZONA
> visualizza TUTTI i sentieri inseriti nel sito

Attenzione: Leggi le note e condizioni d'uso per i sentieri online. Verificate sempre l'apertura dei rifugi indicati sul tragitto e le condizioni meteorologiche.

Vai alle pagine >>


CAI