Sentieri e itinerari Valsesia - CAI


< torna indietro

 544 
Colle di Segnara


Rimella - Colle di Segnara



Comune: Rimella



Codice catasto: 544


Partenza: Rimella, a metri 1085
Arrivo: Colle di Segnara a metri 2222



Stato del sentiero: parzialmente percorribile
Tempo di percorrenza: 4 ore
Dislivello: 1137 metri


Sentiero Colle di Segnara


Itinerario che percorre tutta la lunga valle del Landwasser con il suo ramo principale del torrente Biserosso, nel territorio del Parco Naturale Alta Valsesia. Collega con la Valle Anzasca.

Nei pressi dell'ultimo tornante della strada provinciale che conduce al centro di Rimella, si stacca una recente strada carrozzabile che corre sopra la frazione Pianello m 1085 e poi continua oltre il Rio Scarpel, contorna la base della Roccia Bianca e conduce fino alla confluenza del Rio Bach nel Biserosso a formare il torrente Landwasser che qui origina nei pressi di Riva.
Imboccata la mulattiera, si attraversa sul bel ponte in pietra il Biserosso, si lascia a sinistra il sentiero 539 che conduce al Colle della Dorchetta e si raggiunge la piccola frazione di S. Antonio m 1151. Si prosegue quasi in piano nel vallone del Biserosso e si raggiungono le prime case della frazione di S. Anna o Tossie m 1321 (ore 1), abitata solo d'estate. Lasciata a sinistra la mulattiera che sale al paese e alla chiesetta, posta al culmine dei paesello,si prosegue sul sentiero che affianca il torrente, attraversa un avvallamento e sottopassa l'Alpe Sonengo m 1335, erroneamente indicato nella carta I.G.M. come Alpe Clievono, che invece si trova più oltre. Da qui il sentiero attraversa un terreno acquitrinoso con abbondante presenza di giunchi (Juncus effusus) e si rimette in salita dopo aver superato una zona invasa da grossi massi di quarzo, precipitati dal sovrastante Monte Chastal 2242 m, lasciando in alto le rovine dell'Alpe Clievono m 1448, ormai ridotta ad un ammasso di pietre. Si guadagna la via su di una aerea cengia rocciosa di un rio scendente dal Chastal e si giunge all'Alpe Tossie m 1578 (ore 0.50-1.50) con le baite in condizione di avanzato degrado. Si continua in salita lungo la valle e si raggiunge nuovamente il rio nei pressi dell'Alpe Biserosso m 1718 (ore 0,40-2.30), ancora caricato, situato nell'unico spazio di ampio pascolo della valle. Oltre il torrente si stacca il sentiero 546 per la Sella di Vegliana. Senza attraversare il rio si prosegue invece in un pascolo magro, invaso da una congerie di massi e vegetazione arbustiva di Fior di Stecco (Dafne mezereum). Si passa nei pressi di un masso con croci incise e una data, e si sale in direzione di un rosso canalone che si lascia a sinistra. Per traccia di sentiero che si innalza con ampi giri sul fianco scosceso della montagna si raggiunge il diroccato baitello di Obrebiserosso (o Alpe Biserosso superiore) quotato m 1834 ma rilevato verso i 2000 metri. Da questo, seguendo la linea di massima pendenza del pascolo soprastante, ci si inerpica sempre su incerto sentiero, si entra in uno stretto canalino con pietre instabili fino ad un passaggio obbligato, in parte ricavato artificialmente sulla parete rocciosa sinistra di chi sale, che permette di uscire sui terreno erboso, a pochi passi dal Colle di Segnara m 2222, che si raggiunge in breve (ore 1.30-4).
Il colle è situato su un'ampia sella tra Il Monte Mora e la lunga cresta che con varie ondulazioni porta alla Cima del Capezzone.
Dal pendio prativo precedente il colle, dirigendosi ad Est-Sud-Est per radi pascoli e pietraie, passando nei pressi di alcuni stagni e del Laghetto di Kupsee o Zevie, con lunga traversata priva di sentiero, si può raggiungere il Colle della Crocetta m 2300 circa (non quotato) tra le due cime del Capezzone (Capezzone m 2421 a nord, Cima Lago m 2401 a sud, che da qui si possono raggiungere in breve) e quindi scendere verso Campello Monti.
Sul versante opposto la Val Segnara scende al Santuario della Gurva presso Calasca in Valle Anzasca. Questo sentiero è però quasi del tutto abbandonato e difficile da seguire. Se invece,scesi nel vallone,si piega a sinistra, per l'evidente Passo di Riale si entra in Val Rosenza e si divalla per il Rifugio Alpe Riale a Bannio e Anzino.


Note:

Il sentiero è attualmente segnalato.


Consigli tecnici:


Percorso lungo, ma facile e piacevole fino all'Alpe Biserosso. Nella parte successiva la ripidità di alcuni tratti ed il passaggio roccioso obbligato poco prima del valico riservano il tracciato ad escursionisti esperti.


Pubblicazioni:


Carta escursionistica VALSESIA CAI Varallo-Geo4map - quadro Nord-Est.
Guida degli itinerari escursionistici della Valsesia CAI Varallo Vol. 4 carta 3.
IGM foglio 30 IV SE Fobello - Foglio 30 IV NE Bannio.
IGC carta 10 Monte Rosa, Alagna e Macugnaga.
Kompass Carta Varallo, Verbania, Lago d’Orta.
Guida dei Monti d’Italia - CAI-TCI – Alpi Biellesi e Valsesiane


Traccia GPS: sentiero_544_catasto_544.zip
clicca per scaricare il file, formato standard GPX per navigatori GPS


Traccia KMZ: sentiero_544_catasto_544.kmz
clicca per scaricare il file, formato KMZ



mappa cartinaColle di Segnara

La mappa e le immagine fornite sono indicative.




parzialmente percorribile
Tipologia: Escursionistico
Categoria: pascoli, pietraie
Difficoltà: EE - Escursionisti Esperti
Periodo consigliato: Primavera-Estate-Autunno

Incrocia il sentiero: 546 - Rimella - Alpe Biserosso per la Sella di Vegliana visualizza
Si collega con il sentiero:: 539 - Colle Dorchetta visualizza

Altri incroci e collegamenti:


I sentieri nei collegamenti segnalati con uno o più # o * non sono ancora disponibili.


Ultimo rilievo sentiero effettuato il: 09-09-2015

< torna indietro
< torna alla pagina sentieri

> scegli una ZONA
> visualizza TUTTI i sentieri inseriti nel sito

Attenzione: Leggi le note e condizioni d'uso per i sentieri online. Verificate sempre l'apertura dei rifugi indicati sul tragitto e le condizioni meteorologiche.

Vai alle pagine >>


CAI