Sentieri e itinerari Valsesia - CAI


< torna indietro

 382 
Fervento-Alpe Le Teste-Alpe Pianali


Alpe Pianali (pressi dell'Alpe Campo)



Comune: Boccioleto



Codice catasto: 382


Partenza: Fervento , a metri 794
Arrivo: Alpe Pianali a metri 1360



Stato del sentiero: Percorribile regolarmente
Tempo di percorrenza: 2 ore
Dislivello: 566 metri


Sentiero Fervento-Alpe Le Teste-Alpe Pianali


Itinerario complesso che, aggirando alcuni valloni e con percorso impegnativo, porta alla panoramica Alpe Le Teste e all'Alpe Pianali.

Da Fervento, 791m, frazione di Boccioleto, nei pressi della chiesa parrocchiale si prende una strada ripida che sale alla parte alta del paese. Si lascia sulla destra l'itinerario 383 per la Cima Massero e si attraversa il torrente Riale su un ponte in cemento. Di nuovo in ripida salita, il sentiero svolta a destra, costeggia per un breve tratto il Riale, passa accanto ad una cappelletta e sbuca in una bella mulattiera. A questo punto devia verso sinistra, arriva nei pressi di due cappellette e proseguendo in piano entra in un primo stretto valloncello e quindi in un secondo, nel quale scorre il rio Cuccia. Si guada il torrentello nei pressi di una parete rocciosa da cui precipita una cascatella e, risalito l'altro versante, si giunge all'Alpe Cuccia, 917m (ore 0.30). II sentiero sale sul lato idrografico destro del rio Cuccia, quindi lo riattraversa e, zigzagando sul versante opposto, perviene all' Alpe Pisse, 1131m (ore 0.30-1), disseminata di numerose baite. All'altezza del terzo gruppo di baite il sentiero svolta a sinistra e si immette di nuovo nel valloncello del rio Cuccia, lo riattraversa, passa accanto ad una baita diroccata e ad una sorgente per arrivare all'Alpe Becco, 1174m, situata in bellissima posizione panoramica sul fondovalle. Si attraversa l'alpe in direzione di un baitello a ridosso delle pareti rocciose delle Teste. Lo si raggiunge, si devia a sinistra e si entra in un bosco di faggi, betulle e noccioli. Si contorna tutto il costone roccioso di Cima Castello e in breve si sbuca su un passaggio contrassegnato da uno sperone roccioso, dal quale si gode una superba visione dell'alta Val Sermenza e del Monte Rosa. Il sentiero procede verso ovest, si inerpica sulla montagna passando vicino a salti rocciosi strapiombanti che richiedono attenzione e si raggiunge l'Alpe Le Teste, 1427m (ore 1-2). Si continua in traverso nel bosco, verso nord-ovest, ci si abbassa di poco in direzione di un casolare isolato e si sbuca sulle piste abbandonate degli impianti di Rimasco, incrociando il sentiero 370 nei pressi dell'Alpe Pianali, 1360m, nella zona piý in basso dell'Alpe Campo.


Note:

L'itinerario Ť stato recentemente modificato.


Consigli tecnici:


Si tratta di un percorso che attraversa tratti esposti che richiedono costante attenzione.


Pubblicazioni:


Guida ďVALSESIA ORIENTALEĒ Cai Varallo-Geo4Map.
Carta escursionistica VALSESIA CAI Varallo-Geo4map-quadrante Nord-Ovest 4.
Carta escursionistica VALSESIA CAI Varallo-Geo4map - quadrante Nord-Est 3.
IGM foglio 30 IV SO Rima S.Giuseppe - Foglio 30 IV SE Fobello.
IGC carta 10 Monte Rosa, Alagna e Macugnaga.
Guida dei Monti díItalia - CAI-TCI Ė Alpi Biellesi e Valsesiane.


Traccia GPS: sentiero_382_catasto_382.zip
clicca per scaricare il file, formato standard GPX per navigatori GPS


Traccia KMZ: sentiero_382_catasto_382.kmz
clicca per scaricare il file, formato KMZ




Percorribile regolarmente
Tipologia: Escursionistico
Categoria: Prati, pascoli, tratti boschivi
Difficoltŗ: EE - Escursionisti Esperti
Periodo consigliato: Primavera-Estate-Autunno

Si collega con il sentiero:: 370 - Rimasco-Alpe Pian della Ratta-Siunal visualizza
Si collega con il sentiero:: 383 - Fervento - Cima Massero
visualizza

Altri incroci e collegamenti:


I sentieri nei collegamenti segnalati con uno o piý # o * non sono ancora disponibili.


Ultimo rilievo sentiero effettuato il: 11-10-2015

< torna indietro
< torna alla pagina sentieri

> scegli una ZONA
> visualizza TUTTI i sentieri inseriti nel sito

Attenzione: Leggi le note e condizioni d'uso per i sentieri online. Verificate sempre l'apertura dei rifugi indicati sul tragitto e le condizioni meteorologiche.

Vai alle pagine >>


CAI