Altri rifugi - monte rosa - biellese...


L'ospitalità della Montagna Valsesiana, rifugi della valle o valli vicine


Pagina 2: Altri Rifugi della Valsesia

> Vai alla pagina 1 > Vai alla pagina 3 > Vai alla pagina 4

Queste pagine raccolgono dati e indicazioni utili dei rifugi che non sono gestiti o proprietà del CAI Varallo, ma sono nelle nostre valli o nelle valli confinanti.


L'elenco è indicativo e potrebbe non essere aggiornato: questi rifugi non dipendono dalla sezione CAI di Varallo. Contattate le rispettive sezioni o i gestori per verificare le informazioni qui riportate!


Rifugio-Ospizio Nicolao Sottile m. 2480.
Informazioni Telefono 0163-91027.
Di proprietà del Comune di Riva Valdobbia. E’ posto al colle
Valdobbia sulla cresta spartiacque tra Sesia e Lys.
25 posti letto. Acqua disponibile all’interno.
Custodito da metà giugno a metà settembre.
Accesso da Riva Valdobbia, frazione Ca’di Janzo, per S.Antonio,
Peccia, Montata in circa 4 ore, oppure da Gressoney, frazione Valdobbia
per Cialfrezzo di Sotto e di Sopra in circa ore 3,30. I due itinerari
sono entrambi sull’ottima mulattiera del colle di Valdobbia che
per secoli è servita come transito tra le due valli.
E’ l’Ospizio più alto delle Alpi. Gli incidenti occorsi
agli emigranti che transitavano sul colle avevano consigliato la costruzione
nel 1787 di un riparo e di una cappella. Nel 1823, su iniziativa del Canonico
Nicolao Sottile fu eretto l’attuale Ospizio che per un certo periodo
fu anche osservatorio meteorologico, il primo del Piemonte.

Rifugio Santino Ferioli m. 2264.
Telefono 0163-91207. Gestito direttamente dalla Sezione.
Di proprietà del C.A.I. Olgiate Olona. Si trova tra le baite dell’Alpe
Mud di sopra, a una decina di minuti dal colle omonimo ed a poca distanza
dalla mulattiera che da Alagna porta al colle.
24 posti letto. Acqua disponibile. Una baita vicina è adibita a
ricovero invernale con 4 posti letto.
Custodito da metà giugno a metà settembre nei fine settimana
ed in permanenza il mese di Agosto.
Accesso da Alagna, frazione Pedemonte per gli alpeggi di Mud di sotto,
Mud di mezzo e Venghi per sentiero in poco più di 3 ore. Da Rima
per gli Alpeggi di Valmontasca, Vorco al Colle Mud m. 2324 da cui in pochi
minuti si passa all’alpe Mud di sopra in meno di 3 ore.

Rifugio Vallè m. 2175.
Di proprietà del Parco Naturale Alta Valsesia. E’ costituito
da una baita di buona fattura presso dell’alpe Vallè Superiore
posto su di una bastinata rocciosa nella valle di Rima sull’itinerario
del colle del Vallè.
20 posti letto. Acqua all’interno.
Il rifugio è gestito a turni in estate (fine settimana di giugno
e settembre, tutti giorni nei mesi di luglio e agosto).
Accesso da Rima per sentiero superando l’alpe Vallè di sotto
in circa ore 2,30.

Rifugio Massero m. 2082.
Di proprietà del Parco Naturale Alta Valsesia. E’ costituito
dalla bella baita dell’alpeggio del Massero posto su di un dosso
nel vallone che sale al colle della Bottiggia.
20 posti letto. Acqua all’interno.
Il rifugio è gestito a turni in estate (fine settimana in giugno
e settembre, tutti i giorni nei mesi di luglio e agosto).
Accesso da Carcoforo per gli alpeggi di Le Coste e Fornetto in circa h.
2,30.

Rifugio Boffalora m. 1635.
Gestito dai soci della Sezione tel. 02-97255492.
Di proprietà del C.A.I. Boffalora S.T. E’ composto da due
ampie baite dell’alpe Piovale nel vallone d’Egua.
39 posti letto, locale invernale con 6 posti. Acqua disponibile all’esterno,
nelle vicinanze.
Custodito nei mesi di luglio e agosto.
Accesso da Carcoforo per la mulattiera del Col d’Egua in meno di
2 ore.

Rifugio Città di Borgomanero m. 1801
Gestito dai soci della Sezione tel. 368-7727539.
Di proprietà del C.A.I. Borgomanero. E’ posto in una baita
dell’Alpe Pianello di Rimella.
10 posti letto, locale invernale con 6 posti. Acqua disponibile all’esterno,
nelle vicinanze.
Custodito da metà maggio ad ottobre non continuativo.
Accesso da Rimella per strada fin presso la Frazione di S.Gottardo quindi
per la mulattiera della Bocchetta di Campello e deviando poco prima, in
circa ore 1,30. Da Campello Monti con sentiero superando la Bocchetta
di Campello in circa 2 ore.
Attualmente chiuso per lavori di ristutturazione.

Rifugio Luciano Gilodi “Ca’Meia” m. 1110
Privato, gestito dal Gruppo Amici del Monte Tovo.
Sulle pendici del Monte Tovo nei pressi dell’Altare di Roccia.
Aperto per i soci nei fine settimana.
Accesso da Foresto di Borgosesia in poco più di un’ora.

Rifugio Primatesta m. 979
Privato, di proprietà del Gruppo Amici della Montagna.
Posto alla Sella Crosiggia sulle pendici del Monte Briasco.
Normalmente chiuso, aperto saltuariamente e su richiesta per i soci.
Accesso da Cadarafagno di Breia oppure da Cavaglia di Quarona in circa
un’ora da entrambi le parti.


Dati indicativi, rifugi non gestiti dal CAI Varallo.


Siete alla pagina 2: Altri Rifugi della Valsesia

Vai alla pagina 1 -> Altri Rifugi del Monte Rosa

Vai alla pagina 3 -> Rifugi del versante di Gressoney e del Biellese

Vai alla pagina 4 -> Rifugi del versante di Macugnaga e del Cusio



L'elenco è indicativo e potrebbe non essere aggiornato: questi rifugi non dipendono dalla sezione CAI di Varallo. Contattate le rispettive sezioni o i gestori per verificare le informazioni qui riportate!



CAI